Come scegliere il tipo di cartuccia

Oggi voglio spiegarti come scegliere il tipo di cartuccia. Stavo approfondendo il tema del kit inchiostri per ricarica di cartucce HP rigenerate quando ho avuto la curiosità appunto di capire quali sono tutti i modelli disponibili.

Oggi infatti non è affatto facile muoversi nel campo delle cartucce per stampanti per chi ci sta entrando solo ora. La verità è che esistono tantissime proposte ma a un occhio inesperto un tipo di cartuccia può valere l’altro.

La prima differenza secondo me va fatta tra le cartucce molto economiche e le cartucce a prezzi un po’ più alti. Ora, è vero che il risparmio è allettante, ma davvero è sempre la strada migliore? Un giusto prezzo permette in realtà di ottenere una giusta qualità, evitando così di danneggiare la stampante. L’inchiostro all’interno infatti se non è buono potrebbe rovinare le testine di stampa.

Detto questo, voglio porre l’accento tra la differenza che c’è tra una cartuccia rigenerata e una compatibile.

Le cartucce rigenerate di base sono la scelta migliore per un semplicissimo motivo. Vi permettono di risparmiare. In pratica quando acquistate una consumabile originale potete riempirla di nuovo d’inchiostro. Considerate che non vi è il rischio che la testina di stampa si rovini in nessun modo perché appunto sono originali. Quindi sono perfette? In un certo senso, la cosa migliore è rivolgersi ad aziende di fiducia così da poter acquistare un inchiostro ottimo.

Se per esempio dovete riempire un toner allora sappiate che rigenerando la cartuccia risparmiate ben due volte. Da una parte i soldi spesi per far ricaricare il toner, dall’altra parte invece viene riempito completamente, cosa che spesso non accade quando si compra nuovo. Perciò dura quasi il doppio.

Dall’altra parte invece ci sono le cartucce compatibili che bisogna ammetterlo, hanno ottenuto un grandioso successo. Alcuni marchi si sono fatti strada più di altri garantendo comunque una qualità di prodotto non indifferente. Anche qui però drizzate le antenne, cercate sempre di puntare alla qualità altrimenti rischiate di trovarvi tra le mani delle cartucce che non funzionano o peggio, che rovinano e bloccano la stampante.

Le cartucce originali se rigenerate restano la soluzione migliore sia per i prezzi sia per la qualità. Oggi per fortuna esistono alternative e tutti noi siamo liberi di scegliere qual è il miglior prodotto nella nostra circostanza.

Per concludere quindi voglio darvi questi consigli:

  • Puntate sempre alla massima qualità se volete delle stampe perfette, con neri profondi e colori vividi.
  • Affidatevi a rivenditori seri e affidabili, che vi permettono di non spendere molto ma poter contare sempre sulla qualità del prodotto finale.. Non dimenticatevi dell’importanza di rivolgervi a qualcuno di fidato, non solo vi risparmiate di dover ogni volta cercare qualcuno di fidato ma siete anche sicuri di poter fare le domande e ottenere risposte sincere al fine di aiutarvi veramente a risolvere il vostro problema.
  • Chiedete al vostro venditore di fiducia qual è il tipo di cartuccia migliore per il vostro tipo di stampante.